top of page
  • Immagine del redattoreAgnese Caon

#ciochenonsiconoscevaesplorato: Acondroplasia nei suoi cm (parte 1)

Acondroplasia nei suoi cm (parte 1) , va esplorato questo aspetto perché molto spesso diamo per scontato tutto, tanto ci arriva, tanto va bene così, tanto ci sarà qualcuno a passarle le cose, tanto anche se non vive un’esperienza non cambia nulla, tanto… come surplus alla vita quando diventa però mancanza e quindi distanza. La foto, mi ha fatto riflettere su quanto poco ci vuole per chi vive con l’Acondroplasia a trovare, sentire e perdere il proprio baricentro, a stabilizzare o destabilizzarsi se si trova in una situazione poco confortevole. Il baricentro è quel punto dove la massa è concentrata e dove agisce la forza peso. Il baricentro lo vedo anche come quel punto dove fissare l’attenzione, sentire ciò che il corpo vive nei suoi bisogni, desideri, affetti, sogni e poterli esprimere, questo permette di riportare “in asse” tutta la persona… il suo vivere il suo esprimere. Non lasciatevi ingannare dal “tanto anche se …’non importa…” , permettetevi piuttosto di vivere ogni cosa fino in fondo trovando una soluzione a tutto. #crescitapersonale #riscoperta #mylife #change #consapevolezza #vita #trasformazione #acondroplasia #awareness #disability #intervento #projects #workinprogress #achondroplasia




Post correlati

Mostra tutti

Abbraccio

L’abbraccio, tu cosa senti quando abbracci? Quale parte del corpo entri in contatto? Io posso entrare in contatto con il petto, con il seno, con l’addome o con il ventre, dipende (sempre) dall’altezza

Sorridere

Quando fai ciò che ti piace, ti trovi a sorridere di te stessa, con te stessa. Ed è bello poter sorridere, apre il cuore, rincuora l’anima, permette l’ascolto e l’apertura verso il mondo esterno. Sorr

Sentimenti

Sentimenti, tutti li viviamo, tutti li sperimentiamo. Senti (senso) menti (mente). Chi non li prova? Quante volte mettiamo la mente davanti a ciò che proviamo e ci limitiamo nel provare quella sensazi

Comentários


bottom of page