Lo sport come strumento 3# Provarci

Dopo un po’ di tempo che ero scesa in pedana con timore, mi sono sentita arrivare questa frase: è tuo dovere provarci, prendere in mano il tuo destino per scrollare di dosso l’etichetta che ti hanno messo. Rimanere prigionieri delle etichette e dei pregiudizi non facilita la conoscenza, lo scambio, la scoperta dei mondi e delle storie nascoste perché tutto resta nascosto. E’ solo dando valore a ogni vita che possiamo crescere e aprire l’orizzonte, diventare più flessibili, meno timorosi, più ricchi. Prendere in mano la tua vita, e costruire quello che veramente vuoi. Ciascuno di noi ha dei talenti che danno senso alla propria vita. Dentro di noi si formano i desideri, si crea l’intenzione, prende forza la volontà. I sogni sono più forti di qualsiasi altra cosa, l’importante è prenderli in mano. E così come in ogni allenamento indosso le scarpe da lancio, mi posiziono in pedana e cerco di comprendere meglio la tecnica, aggiungo sempre un gesto per crescere e migliorare in dinamicità e coordinazione, allora capisco che il limite esiste sicuramente e si vede, ma più sicuramente c’è agli occhi degli altri, a me la sfida di superarlo; una cosa che sembrava impossibile è diventata realtà in poco tempo, i limiti si possono trasformare in possibilità e punto di forza, si tratta di lasciar germogliare e far crescere le idee di noi che ci trasmettono per farle diventare forza per me e una sorpresa per tutti, un traguardo, una vincita, una possibilità in più per le persone che con me condividono lo sport, condividono il tempo e condividono la vita.

Il valore sta nel viaggio non nel traguardo, è quel viaggio che si fa per raggiungere l’obiettivo, perché tutto sta in come tu ti prepari, ti alleni, sei pronto e così il traguardo è solo il risultato di ciò che sei riuscito a costruire prima. Dando valore a ogni vita possiamo crescere e aprire l’orizzonte diventare meno timorosi e più ricchi.

#sport #provaci #etichette #scambio #scoperte #vita #desideri #forza #coordinazione #sfida #viaggio



0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Giornata internazionale consapevolezza sul nanismo? Serve una giornata? Non credo bastino 24 ore per consapevolizzare una condizione fisica come quella dell’acondroplasia. Quello che è utile è rendere