Il sole sorge

Aggiornamento: 26 apr 2020

Il sole sorge ogni giorno, oltre le nuvole c’è sempre il sole (cit.), oltre ogni giornata che non sa di buono c’è sempre qualcosa che possiamo caricare nella valigia della vita e renderla utile per il nostro vivere. Quando vediamo il sole siamo chiamati ad uscire, a metterci lì per scaldare le ossa (appena usciti dall’inverno), dare “tono” alla pelle, ricaricare il corpo, il sole ha sempre un effetto straordinario, vederlo sorgere ci richiama alla luce che ci richiama alla vita. Riscalda il cuore e la mente, ci aiuta ad affrontare la giornata in maniera diversa, positiva, ci infonde positività e ci rende più liberi.

Ma il sole sorge ogni volta che noi riusciamo a cambiare, quel qualcosa che ci ostacola, ci rende più vulnerabili, ci assopisce, il sole è caratterizzato anche dai nostri sorrisi, dalle nostre lacrime, dalla nostra gioia, il sole sorge e noi ringraziamo che abbiamo un’altra giornata da vivere.

Cercare la felicità fuori di noi è come aspettare il sorgere del sole in una grotta rivolta a nord (proverbio tibetano).

Per sua natura l’essere umano vive l’apparenza e ricerca una visibilità che va ben oltre le sue reali necessità, sgomitando per un “posto al sole” che lo possa mettere in rilievo agli occhi degli altri. Questa ricerca spasmodica di “spazio vitale” crea squilibrio e disarmonia, impedendo di cogliere la semplicità che è alla base di una possibile felicità. Quando saremo alla “luce del sole” non dovremo fare affidamento ad una finzione, ma ad un agire consolidato come carattere che non risentirà del timore di mostrarsi per ciò che si è. Puntare al sorgere del sole è guardare verso est, abbiamo quindi una direzione, quella che abita anche ciascuno di noi, verso cui andare, a cosa sono chiamata in questa vita? Forse i giorni che percorriamo in questa terra non sono mai abbastanza per capirlo, per scoprirlo, per rendersene conto.

#sole #natura #libertà #vita #gioia #corpo #felicità #cammino #est #giorni #terra


6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Giornata internazionale consapevolezza sul nanismo? Serve una giornata? Non credo bastino 24 ore per consapevolizzare una condizione fisica come quella dell’acondroplasia. Quello che è utile è rendere