Desideri che cambiano


Quanto ho desiderato che un giorno cambiasse… si era un desiderio nascosto nel cassetto, eh si forse sarebbe stato anche più facile, ma in realtà non lo so e non lo potrò mai sapere, di certo posso dire che non mi manca nulla anche se gli occhi di tanti potrebbe apparire diverso. La mancanza è quel qualcosa che posso sentire dentro come vuoto e che non riesco a colmare perché sempre alla ricerca del di più, quando invece la ricerca finisce appena oltre la misura dei miei piedi. Il cuore anela all’amore, la mente ad essere libera, il corpo fisico a stare bene, l’animo alla felicità. Sicuramente o quasi sarebbe stato più facile se anch’io fossi stata alta nella media, con le braccia dritte e le gambe dritte, ma perchè sarebbe stato più facile? Non posso negare che posso fare comunque ciò che fa bene alla vita e all’amore.

C’è sempre un modo per trasformare l’ordinario in ordinario a modo mio. 

Se io fossi stata “uguale” a tutti non avrei scoperto ciò c’è stato. Il corpo, è il biglietto da visita con il quale ci presentiamo al mondo. Nessuno sa cosa c’è dentro di noi ma tutti vedono come siamo. Il limite sta sempre in chi ti sta guardando, che non comprende come tu possa farlo, io per prima mi stupisco di certe cose, di come possono essere vere, possibili e realizzabili… la vita è tutta curiosa, bella e sorprendente nella misura in cui mi rapporto ad essa e riesco a farla mia, a viverla al 100%. Uno sguardo può essere sondante ma è come un abbraccio, ti crea calore e una forte stretta addosso e in un attimo dice tutto. Lascia che sia ciò che deve essere e la vita si esprime nella sua forma. #vita #amore #libertà #amodomio #ordinario #straordinario #sentire #vivere #limiti #sguardi #abbracci




2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Giornata internazionale consapevolezza sul nanismo? Serve una giornata? Non credo bastino 24 ore per consapevolizzare una condizione fisica come quella dell’acondroplasia. Quello che è utile è rendere