Cammina, non correre

Capisci che avere coscienza di sé, vedere che le cose funzionano, rendersi consapevoli della strada percorsa rende possibile il cambiamento e la realizzazione di ciò che siamo, allora lì comprendi che la fatica e il tempo dedicato (insieme a molti altri fattori) vengono sempre ripagati, che le lacrime dolci o amare erano per lasciare qualcosa che non funzionava e lasciare spazio a qualcosa di nuovo e così il sorriso emerge spontaneo e quasi inatteso, come uno sconosciuto. Ora, vorresti correre ancora più forte, accelerare magari i tempi, vedere cosa c’è dopo, scoprire ancora di più ma comprendi che tutto va vissuto per il momento presente, “all’andatura” che solo tu puoi e devi dare a te e al tuo corpo per poter realizzare ciò che sta avvenendo.

#happylife #happytime #life #projects #disability #awareness #disabilita #vita #normalita #blocchi #partenze #dreams



3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Giornata internazionale consapevolezza sul nanismo? Serve una giornata? Non credo bastino 24 ore per consapevolizzare una condizione fisica come quella dell’acondroplasia. Quello che è utile è rendere