L'estate

L'estate è la stagione in cui la natura donando i suoi frutti ci insegna a togliere quei vestiti che hanno permesso di proteggere il corpo durante l'inverno. Togliere per vivere, è una metafora che risuona bene anche con un percorso di consapevolezza con e attraverso il proprio corpo. Ho vissuto per molti anni in modalità automatica, quasi senza rendermi conto di che tipo di corpo avevo, perché avevo idealizzato che il mio corpo fosse diverso, fosse ben altro da questo, potesse diventare altro da questo, un giorno secondo me si sarebbe trasformato.

In un lungo percorso di consapevolezza, ho capito che non era cosi, che il corpo sarebbe rimasto questo e cosi come è mi ha da sempre accompagnata e mi accompagnerà. Certo il corpo è il primo biglietto da visita con il quale ci presentiamo al mondo, fin dalla nascita, ma quanto siamo consapevoli di questo corpo?

Non voglio idealizzare forme, dimensioni, ma rendere consapevole una vita per quello che è realmente è portare all'esistenza pura e vera quello che semplicemente e meravigliosamente quella vita può esprimere, ed ecco che l'estate mi dona la possibilità di esprimere ciò che sono, cosi come sono, nel mio essere, nel mio vivere.




0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Giornata internazionale consapevolezza sul nanismo? Serve una giornata? Non credo bastino 24 ore per consapevolizzare una condizione fisica come quella dell’acondroplasia. Quello che è utile è rendere