consapevolezza

“Rendere” consapevole una persona le permetti di essere libera.

“Renderla” autonoma le permetti di crescere.

“Rendere” una persona cosciente di ciò che la abita aiuta a sostenere i suoi passi e a farle scoprire la vita.

“Rendere” una persona alla vita, le doni la possibilità di rinascita e di scoperta di sé, sentire la vita in pienezza, dal respiro al cibo, dalla natura al semplice sguardo.

Apri gli occhi e ti rendi consapevole di ciò che hai tra le mani, una possibilità unica e irripetibile. La tana scavata per tanto tempo non è poi così profonda, la luce c'è sempre stata; c'è tutto ciò di cui si necessita l'importante è renderlo vivo e possibile, in uno stato tale per cui vivi e si riprende tutto l'essere persona. E così è quello che sta accadendo a me, era lì, è lì da sempre per sempre si tratta solo di dare senso e vita.

La vita inizia a schiudersi ora...

La vita arriva non tanto con le cose materiali ma con l’essere cosciente con tutto te stesso, le cose succedono quando non attendi nulla. Quel battito può esserci nel suo fluire dolce e libero a cui e per come è chiamato senza definizioni ne forme. Così come sono ora, con i bisogni, e i sogni, i desideri e i progetti, il blog si prende una pausa, ci rivediamo e ci leggiamo a gennaio 2022




6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Giornata internazionale consapevolezza sul nanismo? Serve una giornata? Non credo bastino 24 ore per consapevolizzare una condizione fisica come quella dell’acondroplasia. Quello che è utile è rendere