Vivere radicati a terra

Come gli alberi sono radicati a terra con le proprie radici e sono protesi al cielo con i propri rami, così posso anch’io vivere apertamente verso chi incontro per strada, nel lavoro, nella vita, questo significa accettare me stessa e tutto il vissuto. Anche la notte aiuta! come le radici dell’albero se le porti alla luce faranno morire l’albero perchè è da sotto che prendono forza, vita e linfa nuova così anche i momenti di buio della vita, o dove ti sembra di non vedere niente, sono d'aiuto e di sostegno per poter affondare ancora di più le radici, fare esperienza, crescere e maturare in quella parte che magari fa più male ma che è solo lì che attende di essere messa in vita, da lì ne esco, ma se vivo sempre alla luce del giorno e non passo mai quella notte non si conosce l’importanza di quei piccoli e lenti passi percorsi per accogliere il grande mistero che ho tra le mani, dentro al cuore e sotto ai piedi.


1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Giornata internazionale consapevolezza sul nanismo? Serve una giornata? Non credo bastino 24 ore per consapevolizzare una condizione fisica come quella dell’acondroplasia. Quello che è utile è rendere