Iniziamo a cercare

Aggiornamento: 26 apr 2020

Non abbiamo scampo se non cercare di vivere al meglio dove la vita ci ha collocati. Sembra poco ma non è così. Senza partire “lancia in resta” alla ricerca di qualcuno che ci ami secondo le nostre distorsioni, meglio accettare un amore possibile attraverso il quale cogliere le lacune da colmare. Cominciamo quindi ad amare coloro che sono nel nostro raggio d’azione, certamente faticoso, iniziamo a seminare adeguatamente nutrendo il terreno che ci sostiene, guardandoci attorno per cogliere frammenti che fanno parte di un tutto. Tutto serve e qualcosa fa la differenza, quelle parti della vita che pochissimi vedono, la salute, un cuore che batte incessantemente, cellule che producono gli stessi scambi attimo dopo attimo, un sole che sorge tutti i giorni e tutto il resto. Guardiamoci attorno cercando di cogliere una vita che si manifesta in ogni piccola forma, emozione o pensiero. In ogni nostro gesto possiamo esprimere l’amore dell’esistenza che ci attraversa. La vita in ogni suo frammento porta il dono più grande.


1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Giornata internazionale consapevolezza sul nanismo? Serve una giornata? Non credo bastino 24 ore per consapevolizzare una condizione fisica come quella dell’acondroplasia. Quello che è utile è rendere