Incontrarvi ed incontrarmi…

Incontrarvi ed incontrarmi…

La grande opportunità per raccontare la mia esperienza mi ha portato negli ultimi weekend ad incontrare ragazzi e genitori e ad incontrarmi ancora di più.

Mi è stato chiesto di parlare di felicità, d i come io abbia raggiunto la felicità, e sono arrivata a raccontare di me, della mia persona, della mia vita, di ciò che ho vissuto, sperimentato, condiviso, di come sono “diventata grande”.

Ragazzi e genitori che hanno donato molto, occhi curiosi, cuore attento, pensieri che si facevano fitti in un incontro che raccontava la storia personale di ciascuno, più raccontavo di me, più le vite si intrecciavano ed è cosi che avviene nelle relazioni in cui incontri l’altr@ per un semplice racconto, per una confidenza, per uno scambio di amicizia e di fiducia.

Raccontare e parlare di felicità non è semplice, da dove arriva la felicità? Dove possiamo trovarla? Sogni, desideri, dove li lasciamo e dove li portiamo?

Tutto è dentro di noi, e tutto può essere espresso, trovando poi la forma per poter raggiungere quel sogno e quel desiderio che si trasforma nella realizzazione piena della persona.

La felicità è per tutti, è un sentire, la senti dentro scorre, non c’è persona che non possa essere felice, per la stessa vita, per il battito del cuore e il respiro.

Diventare grande significa coltivare la felicità, quel seme dentro al cuore, crea una stanza in cui potersi ritrovare e sorrider e, assaporare una sorta di quiete e serenità.

Trova la felicità qui, ora, non attenderla e non cercarla altrove.

Abbraccia il momento


1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Giornata internazionale consapevolezza sul nanismo? Serve una giornata? Non credo bastino 24 ore per consapevolizzare una condizione fisica come quella dell’acondroplasia. Quello che è utile è rendere