Equilibrio...oltre le possibilità

Stare ed essere in equilibrio, trovare sempre la giusta forza per stare in piedi, non caricare troppo, non forzare troppo le cose. E’ una fonte inesauribile di ricerca anche nella vita più personale, devi sempre cercare di non essere ne troppo giù di tono e ne troppo euforico. Non vivo in base a ciò che gli altri pensano di me, non ha senso, perché l’etichetta mi è già stata messa addosso ma non è la mia carta d’identità, l’hanno scelta gli altri per me, io so chi sono, come sono, da dove vengo e dove desidero andare. Stare in equilibrio consente di non dimenticare, che il futuro non è mai chiuso e che si può sempre operare perché lo spazio delle possibilità si espanda. E non si tratta di sopravvivere, non è un annaspare perché non si riesce più a nuotare, è il contrario: vivere a pieno, vivere ciò che sono, ciò che mi limita, mi ostacola, ma anche e soprattutto vivere ciò che mi viene incontro senza mai perdere di vista che è quello che mi tiene in piedi, ciò che ho davanti. Molti pensano che sia solo sopravvivenza, vieni al mondo, in un modo o in un’altro e devi cercare di sopravvivere nella società nella quale sei inserito annaspare in ciò che ti circonda, ma non farti atterrare. C’è da vivere e basta, questo cuore batte anche senza che stiamo ad ascoltarlo. Quindi io vivo, lì oltre c’è sempre una possibilità.

#equilibrio #vita #possibilità #senso #ascolto #sentire #idee #vivere #etichette #identità #forza #piedi


1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Giornata internazionale consapevolezza sul nanismo? Serve una giornata? Non credo bastino 24 ore per consapevolizzare una condizione fisica come quella dell’acondroplasia. Quello che è utile è rendere